Safe place come tecnica di stabilizzazione

La metafora immaginativa del posto sicuro/risorsa fa parte di un corpo di lavoro sulle tecniche di stabilizzazione e ancoraggio neccesarie nella terapia del trauma. Questa tecnica ispirata al modello psicodinamico PITT Pyschodynamic Imaginative Trauma Therapy ( Redemann (2001). È un passo importante prima di qualsiasi altra elaborazione o intervento sul trauma.
Le persone che vivono in uno stato permanente di insicurezza, hanno difficoltà a concepire e fissare nella mente immagini positive. Per i psicotraumatologi è un passo diagnostico importante capire se il paziente riesce ad accedere ad un posto sicuro/ calmo dentro di sé. In base alle reazioni del cliente il clinico comprende se si può proseguire con il trattamento oppure si necessita ancora di tempo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: