Terapia artistica focalizzata sul trauma nel trattamento del disturbo da stress post-traumatico: uno studio pilota





La ricerca ha dimostrato che oltre il 30% dei pazienti con disturbo post-traumatico da stress (PTSD) non beneficiano di trattamenti basati sull’evidenza: terapia cognitivo-comportamentale focalizzata sul trauma (TF-CBT) o desensibilizzazione e rielaborazione del movimento oculare (EMDR).





Questi sono pazienti con traumatizzazione prolungata e multipla, con scarsa memoria verbale e pazienti con eccessiva modulazione emotiva. La retrocessione di esperienze traumatiche in dettaglio è scarsamente tollerata da questi pazienti e potrebbe essere un motivo per non iniziare o non completare i trattamenti raccomandati. A causa della mancanza di prove, non sono ancora stati raccomandati trattamenti alternativi. L’arte terapia può offrire un trattamento alternativo e appropriato, perché il carattere non verbale ed esperienziale della terapia artistica sembra essere un approccio appropriato alla natura spesso senza parole e visiva dei ricordi traumatici. L’obiettivo di questo studio pilota era di testare l’accettabilità, la fattibilità e l’applicabilità della terapia artistica focalizzata sul trauma per gli adulti con PTSD a causa di traumi multipli e prolungati (pazienti con traumatizzazione della prima infanzia e rifugiati di diverse culture). Un altro obiettivo era identificare l’efficacia preliminare della terapia artistica. I risultati hanno mostrato disponibilità a partecipare e aderenza al trattamento dei pazienti. I terapeuti consideravano fattibile e applicabile la terapia artistica focalizzata sul trauma e i pazienti riferivano effetti benefici, come maggiore rilassamento, esternalizzazione di ricordi ed emozioni in opere d’arte, pensieri meno intrusivi di esperienze traumatiche e maggiore fiducia nel futuro. I risultati preliminari sulla gravità del sintomo PTSD hanno mostrato una diminuzione dei sintomi in alcuni partecipanti, e un aumento dei sintomi negli altri partecipanti. Sono necessarie ulteriori ricerche sull’efficacia di arteterapia e PTSD.





COSA DICE LA RICERCA VERSO I BAMBINI?





Sebbene il disturbo post traumatico da stress (PTSD) nei bambini sia stato ampiamente studiato negli ultimi 15 anni, esistono poche ricerche sull’efficacia degli interventi di trattamento. Questo rapporto descrive un progetto di ricerca sulla terapia artistica basato sui risultati attualmente condotto presso un grande centro traumatologico ospedaliero urbano. Sono inclusi il razionale teorico e la panoramica di un intervento di trattamento di arteterapia chiamato Chapman Art Therapy Treatment Intervention (CATTI) progettato per ridurre i sintomi di PTSD nei pazienti traumatizzati pediatrici. Utilizzato in questo studio, il CATTI è stato valutato per l’efficacia nel misurare la riduzione dei sintomi di PTSD ad intervalli di 1 settimana, 1 mese e 6 mesi dopo la dimissione dall’ospedale. Un’analisi precoce dei dati non indica differenze statisticamente significative nella riduzione dei sintomi di PTSD tra i gruppi sperimentali e di controllo. Tuttavia, vi sono prove che i bambini che hanno ricevuto l’intervento di art terapia hanno mostrato una riduzione dei sintomi di stress acuto.





Fonte: https://tandfonline.com/doi/figure/10.1080/15299732.2018.1502712?scroll=top&needAccess=true









Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: