I nostri bambini giocano d’azzardo e non lo sanno. La nuova politica dei games

Un nuovo incubo gira nella vita dei nostri bambini, si tratta della dipendenza dei Games di nuova generazione, ovvero games online proposti dalla Play station e dalla Xbox, sono giganti che fanno milioni di euro perché vantano milioni di iscritti in tutto il mondo.

Molti Games offrono pacchetti di promozione, offerte di squadre e skin invincibili, possibilità di comprare, modificare con pochi euri tutto ciò che si vuole.

Basta pagare con carte di credito, ricaricabili, codici di riscatto da grattare e vincere e anche regalare.

Il Dio denaro compra tutto, i bambini e adolescenti cosi spendono migliaia di euro per arrogarsi la miglior squadra, il miglior personaggio.

Non devi essere necessariamente bravo o avere abilità particolari per primeggiare nella giungla dei tasti della Play station o Xbox. Perché alla fine puoi sempre comprare.

Cosi i giochi oggi stanno perdendo anche quella funzione psicoeducativa che potevano avere fino a qualche anno fa, crearsi strategie mentali per vincere, osare, creare trappole insistere ore ed ore pur di imparare a vincere.

Oggi tutto è più facile, puoi vincere pagando, azzardi con il denaro, chi te lo fa fare di stancarti se puoi comprare tutto online, può arrivare tra i primi e così avere subito il posto tra i primati infine pazienza se non te lo sei guadagnato.

Una volta c’erano le dipendenze da slot machine, il poker online, grata e vinci ed eravamo preoccupati perché riguardava solo gli adulti.

Oggi abbiamo un altro pericolo riguarda i nostri bambini però il loro futuro invaso dalla tecnologia diseducativa,#Fortnite, #Fifa, propongono ai nostri bambini offerte e periodi limitati di gioco, con la possibilità di comprare skin, personaggi, mitragliatrici, giocatori e farsi cosi la propria squadra

I nostri bambini sono in pericoli, imparano in fretta a comprare, senza vincere, a spendere, rischiare e ad azzardare con il denaro.

Dove sono i genitori in tutto questo?
Sanno cosa sta dietro alla Play station?
La conoscono?
Sanno perché il Proprio figlio gioca online e chiede loro i soldi?

Una buona educazione alla vita inizia fin da piccoli. Non dimentichiamoci che sono gli adulti i fautori del loro futuro.

Dr. Elton Kazanxhi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: