La mia scoperta della EMI& prossimi eventi di formazione

È ormai passato poco più  di  un anno da quando personalmente ho preso in mano le redini di questa tecnica meravigliosa.

La tecnica oculare più completa che io conosca, visti i suoi 24 movimenti oculari bilaterali.

L’ EMI l’ho conosciuta personalmente in Svizzera durante un corso sull’ipnosi Eriksoniana.

Me ne sono innamorato immediatamente, sarà per la sua leggerezza e gentilezza nel trattare il trauma, oppure per la grandissima intuizione avuta da Steve Andreas negli anni 80, in cui scopri gli hotspot (punti visivi caldi) che risuonano con l’esperienza traumatica.

O semplicemente perché amo l’eleganza e l’integrazione psico-corporea che si può fare con tale tecnica.

Io avevo appena fondato  in Albania l’associazione di Psicotraumatologia & EMDR Albania, la guidavo assieme con colleghi formati in Emdr.

Personalmente ho intravisto alcuni limiti dell’EMDR, ovvero la facilità con qui si potevano ri-traumatizzare alcuni individui, una focalizzazione esasperata sulla parte cognitiva, e solo due movimenti oculari, che non coprivano  l’intero campo visivo del cliente.

Ritornato in Italia, decisi di invitare la Trainer Minnie Loubser per un primo workshop.

È stato un anno bellissimo, 35 Terapisti formati, un primo manuale sulla EMI scritto con Diego Ricci e l’integrazione strepitosa con il Somatic Experience ®. Formazione fatta con Sonia Gomes.

A pochi anni da quel’ esperienza diedi le dimissioni da PRESIDENTE Emdr Albania e mi avventurai in questa nuova realtà, coinvolgendo giovani colleghi senza fare alcuna discriminazione tra psicologi  e psicoterapeuti, una divisione, frustrazione, teorica che è un rompicapo tutto all’italiana in cui personalmente non mi sono più coinvolto.

Ora, in Italia e in tutta Europa l’EMI sta diventato una realtà in cui tutti gli psicologi possono riconoscersi e usarla come integrazione  dei loro modelli.

Qui di seguito alcune indicazioni sui prossimi eventi in Italia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: