Steve Andreas il Padre della EMI Therapy in un intervista prima di morire

Premessa: E’ cosa risaputo ormai che la NLP sia la madre delle terapie oculari come EMI, EMDR e Brainspot ma cosa dice l’autore che scopri i 24 movimenti oculari della EMI rispetto alla NLP ?

Ho raccolto e tradotto in parte questa intervista fatta al Padre della EMI, da un collega Americano che stimo molto. La versione integrale potete leggerla sotto.

Steve Andreas era il cervello più brillante e il migliore nel mondo della PNL, una vera ispirazione e un grande amico. Era anche una grande voce per il buon senso con un senso dell’umorismo formidabile che ha contribuito a portare un po ‘di pensiero reale e discriminazione nel mondo del cambiamento personale.

Intervista a Steve Andreas per la rivista Rapport

Nick: Qual è secondo te il più grande contributo della PNL nel campo del cambiamento personale e la più grande opportunità forse mancata?

Steve:Il più grande contributo è l’uso di interventi di processo puri per un’infinita varietà di contenuti. Ad esempio, la cura della fobia utilizza un cambiamento di sottomodalità nella prospettiva visiva per cambiare la risposta a qualsiasi esperienza terrificante, indipendentemente dal fatto che il contenuto siano ragni, paure delle altezze, traumi incidenti etc. Questo semplifica notevolmente “il lavoro sul trauma “, perché tutto ciò che devi sapere sul problema è che il cliente ha creato una associazione di memoria terrificante.

Senza conoscere il contenuto o alterarlo in alcun modo, è possibile offrire un processo di intervento che cambierà la loro paura in sentimenti più oggettivi osservabile anche un osservatore esterno. Lo stesso vale per gli interventi sul dolore, la vergogna, la rabbia, il rimpianto e altri tipi di problemi.

Qual’è stato secondo te l’occasione persa? 

All’inizio, Bandler e Grinder hanno fatto di tutto per farsi odiare dagli terapeuti tradizionali. Quegli “insulti” gratuiti fatto alla vecchia psicoterapia non sono stati utili per attirare i terapeuti affinchè potessero apprendere la PNL. 

Al contrario di quello che ha fatto Francine Shapiro, ha preso un piccolo elemento della PNL – ovvero gli spot oculari (posizione dell’occhio) è ha iniziato a guidare i movimenti oculari dei suoi clienti affinché potessero verificarsi degli cambiamenti nel modo in cui un’esperienza viene elaborata.

Sappiamo tutti che essa ha semplificato la versione che io stesso stavo sviluppando negli stessi anni ovvero chiamata: Integral Eye Movement “impacchetandolo nella migliore versione tanto amata dagli psicoterapeuti cognitivi.

Ad essa va riconosciuto un grande merito poiché lo ha resa più accettabile per i terapeuti mainstream come EMDR e ha fatto un industria del business di grande successo.

Per l’intervista completa clicca qui 👇

Qui l’inervista: https://www.nickkemptherapy.com/steve-andreas-rip-the-brightest-light-in-nlp/ a in Inglese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: