Come rovinare il modello Swish di Steve Andreas

introduzione:

Ho voluto condividere questo articolo di Steve Andreas padre della EMI therapy proprio perchè credo nella forza della buona formazione da lui tenuto. E’ strabiliante di come l’EMI sia cosi veloce nel’trasformare, eliminare, fobie e paure spesso immagazzinate nella memoria sottoforma di immagini suoni e parole. In uno degli protocolli EMI chiamato da me Instant Therapy faccio spesso uso dello swish pattern usata nella NLP. Essa è un metodo efficace rapido per eliminare emozioni dolori fobie in modo rapido intervenendo sull’inconscio del cliente. I movimenti oculari guidati tipico della EMI Therapy servono solo alla fine per installare la nuova immagine positiva emersa dopo aver swishato (shifting) nella direzione opposta all’immagine negativa. Ma parlerò nei prossimi giorni della Instant Therapy. Ora passo la parola a Steve Andreas, l’articolo originare potete trovarlo sotto nella bibiogfrafia e cosi anche i 16 video analizzati da lui stesso.

STEVE ANDREAS PADRE DELLA EMI THERAPY MASTER NLP

Ho trascorso gli ultimi 35 anni della mia vita professionale – e gran parte della mia vita personale – imparando, sviluppando e formando PNL di alta qualità. Di recente ho visto un video in cui qualcuno insegnava il modello swish in un modo che lo indeboliva notevolmente. Guardandomi un po ‘, ho trovato 16 video dello swish online. Sono stato sorpreso di scoprire che nessuno di loro lo ha insegnato come presentato in origine, e tutti tranne uno hanno commesso lo stesso errore fondamentale, così come molti altri. L’errore fondamentale equivale a sostituire il motore di una Lamborghini con una ruota per criceti. Altri errori sono come mettere le ruote del carro su di esso.

Questi errori mostrano non solo una diffusa mancanza di capacità di apprendere e seguire i passi del modello, ma anche una mancanza di comprensione dei principi alla base di ogni passo. In questo articolo, esaminerò i 16 video (che ti forniscono un’esperienza sensoriale) e sottolineerò gli errori. Spero che ciò possa aggiungere alla comprensione non solo cosa fare, ma perché farlo, che è essenziale per l’integrità e il progresso del campo Ma prima, un po ‘di storia.

sfondo

Il modello swish è un modo rapido per cambiare qualsiasi abitudine problematica o altra risposta indesiderata, quindi ha una vasta gamma di applicazioni. Lo swish è stato sviluppato da Richard Bandler nei primi anni ’80 ed è stato pubblicato per la prima volta in Using Your Brain for a Chang e (capitolo 9) nel 1985, oltre 30 anni fa. Connirae e io abbiamo insegnato e usato ampiamente nei prossimi due anni. Durante questo periodo abbiamo accumulato molta esperienza di quando non ha funzionato, o solo parzialmente, e abbiamo dovuto capire cosa dovevamo fare per correggerlo. In Change Your Mind — e keep the Change (capitolo 3) abbiamo incluso molti dettagli aggiuntivi, incluso come progettare un fruscio nella modalità uditiva. Un esempio di caso, con il seguito, è apparso nel nostro libro successivo, Heart of the Mind(capitolo 17). Abbiamo anche prodotto un video su Swish nei primi anni ’80, tra cui due dimostrazioni, una delle dimensioni standard / luminosità swish con il mangiarsi le unghie, e anche un “designer” uditivo swish con una donna che è diventata “balistica” quando sua figlia ha usato un tono di voce particolare. Queste fonti forniscono una ricca descrizione di tutti i diversi elementi essenziali del processo, i principi alla base di ciascun elemento ed esempi specifici di come far funzionare il modello.

Lo swish “standard” che utilizza dimensioni e luminosità, (o dimensioni e distanza)

Questo fruscio viene spesso usato per insegnare le basi del modello. Spesso è dimostrato con il mangiarsi le unghie, perché è facile identificare ciò che il cliente sperimenterà sempre immediatamente prima del comportamento o della risposta del problema: la sua mano deve spostarsi verso il proprio viso appena prima di mordersi le unghie.

Dopo aver identificato questa stecca, il passo successivo è quello di suscitare l’immagine di sé desiderata di “te evoluto del futuro, per il quale il morso delle unghie non è più un problema”. Al cliente viene chiesto di vedersi in un sé dissociato -immagine, molto simile a un ritratto 3D. Vedere questo auto-mago positivo fornisce una forte motivazione, impegnando processi inconsci per sviluppare modi per diventare come l’immagine di sé. Ciò crea una direzione per il cambiamento a livello di identità più potente, in contrasto con la selezione di un comportamento di sostituzione specifico.

Questa immagine di sé desiderata funziona meglio quando viene vista senza contesto o sfondo e non fa alcun comportamento specifico. Qualsiasi sfondo tenderebbe a limitare la portata della generalizzazione a quel contesto, e immaginare un comportamento specifico limiterebbe la modifica a quel comportamento.

Nel passaggio successivo, al cliente viene chiesto di vedere l’immagine di stecca (della mano che si avvicina) grande e luminosa, e da qualche parte in quell’immagine per vedere un piccolo punto scuro contenente l’immagine desiderata di sé. Quindi viene detto al cliente di consentire all’immagine di sé desiderata di diventare molto rapidamente grande e luminosa quando l’immagine della stecca si restringe e diventa scura. Questo collega l’immagine di cue all’immagine di sé desiderata, in modo che ogni volta che si trovano in una situazione che ha usato per innescare il comportamento indesiderato, vedranno immediatamente l’immagine di sé.

Dopo uno stato di interruzione, al cliente viene chiesto di scambiare nuovamente le immagini, ripetutamente, con uno stato di interruzione nel mezzo, per assicurarsi che la direzione sia sempre dall’indicazione all’immagine di sé. Dopo 7-10 ripetizioni, l’immagine della stecca diventa spesso non sostanziale o scompare, mentre l’immagine di sé diventa prominente, quindi questo è un modo per testare l’intervento. Chiedere al cliente di portare una mano alla bocca è un altro buon modo per testare, e il follow-up nel mondo reale è il migliore di tutti.

L’immagine di sé dissociata fornisce una forte motivazione al cambiamento, senza specificare come avverrà il cambiamento, che è lasciato ai processi inconsci del cliente. Il cambiamento è di solito istantaneo e il cliente di solito non è consciamente consapevole di alcun cambiamento comportamentale specifico. Spesso sono “solo una persona diversa” che non penserebbe nemmeno di mordersi le unghie. Se l’immagine di sé fosse associata, ciò presupporrebbe che il cliente fosse già diventato, quindi non ci sarebbe alcuna motivazione per cambiare, solo un’autoillusione che il cambiamento era già avvenuto.

Questo swish standard di solito funziona bene come introduzione molto semplificata al modello. Ma fa molte ipotesi e omette molti dettagli importanti. Ad esempio, utilizza dimensioni e luminosità perché per la maggior parte delle persone queste due variabili aumenteranno la risposta al sentimento a qualsiasi immagine, sia piacevole che spiacevole. Idealmente, lo testeremmo e utilizzeremmo spesso altre sottomodalità visive (o uditive) che suscitano la risposta più forte per un particolare cliente. Lo swish standard non include l’addestramento su come ottenere un’immagine di segnale affidabile quando non c’è un’immagine esterna ovvia come la mano che si avvicina al viso. Non ci sono test per essere sicuri che il cliente abbia una forte risposta positiva alla propria immagine di sé o formazione su cosa fare per aumentare la propria risposta. Non si parla di cercare un’intenzione positiva dello stato del problema o di cosa fare per soddisfarlo. Non ci sono suggerimenti su come “risolvere i problemi” quando il test alla fine indica che il processo non ha funzionato. Non c’è nulla sull’uso di altre sottomodalità visive, o su come progettare un fruscio nei sistemi uditivi o cinestetici, ecc. Nonostante tutti questi limiti, lo swish standard è un buon modo per insegnare la struttura generale del processo; la formazione nei dettagli aggiuntivi può essere aggiunta in un secondo momento. lo swish standard è un buon modo per insegnare la struttura generale del processo; la formazione nei dettagli aggiuntivi può essere aggiunta in un secondo momento. lo swish standard è un buon modo per insegnare la struttura generale del processo; la formazione nei dettagli aggiuntivi può essere aggiunta in un secondo momento.

L’importanza dell’immagine di sé desiderata

L’errore più significativo (che appare in quasi tutte le presentazioni video di questo modello che ho esaminato) è che invece di un’immagine di sé desiderata, al cliente viene chiesto di vedersi fare un comportamento sostitutivo specifico. L’uso di un comportamento specifico invece di un’immagine di sé evoluta è un errore che appare anche in Robert Dilts Encyclopedia of NLP . “Forma un’immagine mentale di se stessa impegnata nel comportamento che vorrebbe fare invece di fumare”. Dal momento che Dilts ha scritto in modo molto dettagliato sul potere dell’identitànel lavoro di cambiamento, questo errore fondamentale è particolarmente sorprendente. Un’immagine scelta consapevolmente di un comportamento specifico fornisce solo un’opzione – che potrebbe non adattarsi molto bene – in confronto all’infinita varietà di possibili scelte che un’immagine di sé positiva può generare inconsciamente.

Se si crea una sequenza da un comportamento problematico a un comportamento più desiderabile, questo è essenzialmente concatenato con sottomodalità, non uno schema rapido. Può funzionare, ma non sarà altrettanto affidabile o potente, per diversi motivi.

Un’immagine di sé positiva è molto più motivante e generativa di un’immagine di un comportamento diverso. Ad esempio, un’immagine di te che fletti le dita (invece di morderti le unghie) non è così intensamente motivante come vedere “l’io che saresti senza questo problema”.

Man mano che l’immagine di spunto per il comportamento problema diventa più piccola e più scura, la sensazione spiacevole diminuisce nello stesso momento in cui l’immagine di sé diventa più grande e più luminosa e la sensazione piacevole aumenta. Questa fluida transizione analogica può essere schematizzata usando un rettangolo con una diagonale che la divide in due triangoli, uno verde e uno bianco, per mostrare come ciò crei motivazione lontano dallo spiacevolezza (verde) e verso la piacevolezza (bianco). (Nel diagramma, il tempo passa da sinistra a destra.)

verde-bianco

Al contrario, il diagramma per una catena semplice da uno stato a un altro, mostrerebbe una fine dello stato (nero) e un altro stato (giallo) che inizia, un brusco cambiamento digitale che si verifica in un momento nel tempo. Può funzionare, ma la connessione non è così solida. Lo schema sopra è come una giuntura di giro; lo schema seguente è come un giunto di testa. Chiunque abbia lavorato in legno, metallo o tessuto ti dirà che un’articolazione del giro è sempre molto più forte e duratura.

nero giallo

Nell’articolo di Dilts sullo swish, attribuisce la potenza del metodo ai cambiamenti della sottomodalità (dimensioni e luminosità), ma questo è solo in parte vero. Questi cambiamenti di sottomodalità non possono che amplificare i sentimenti esistenti in risposta alle due immagini. Se questi sentimenti non sono molto intensi per cominciare, c’è poco che i cambiamenti della sottomodalità possano amplificare. È davvero importante che il sentimento in risposta all’immagine di spunto sia sgradevole e che il sentimento in risposta all’immagine di sé sia ​​il più forte possibile, quindi è importante testarlo. “Vedi quell’immagine di te evoluto per cui mordere semplicemente le unghie non è più un problema; quanto è desiderabile quell’immagine? ”e nota la risposta non verbale e quella verbale. Se la risposta è debole, è necessario fare tutto il possibile per intensificarla prima di procedere. Spesso ciò comporta la risoluzione dell’incongruenza,

Continua qui: https://realpeoplepress.com/blog/how-to-ruin-the-swish-pattern-let-me-count-the-ways

One thought on “Come rovinare il modello Swish di Steve Andreas

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: